La piattaforma di microblogging Twitter ha rivelato che gli hacker hanno avuto accesso ai messaggi diretti di 36 account nell’hacker di alto profilo della scorsa settimana.

Il gigante dei social media Twitter ha subito una grave violazione della sicurezza la scorsa settimana, quando gli hacker sono riusciti a penetrare negli account di persone di alto profilo, tra cui l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Jeff Bezos, Elon Musk, Kanye West e molti altri. Ora la società di social media ha rivelato che gli hacker sono riusciti ad accedere ai messaggi diretti di 8 account su 130 che sono stati compromessi durante l’hacking per sollecitare Immediate Edge dai loro seguaci.

Gli hacker hanno avuto accesso ai messaggi diretti di 36 account

L’account di supporto Twitter ha rivelato che gli hacker sono riusciti ad accedere ai messaggi diretti di otto account di alto profilo, tra cui un funzionario eletto nei Paesi Bassi. Tuttavia, un portavoce di Twitter ha chiarito che gli hacker non sono riusciti ad accedere ai DM dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama e dell’ex vicepresidente Joe Biden.

Gli hacker hanno pubblicato tweet dagli account compromessi di personaggi famosi che sollecitano bitcoin promettendo di farli raddoppiare. Twitter è riuscito a eliminare i tweet, ma il danno è stato fatto mentre gli hacker sono riusciti a farla franca con oltre 100.000 dollari che ora stanno cercando di riciclare. Tuttavia, l’impatto della violazione della sicurezza non può essere misurato in termini monetari.

L’FBI sta indagando sull’hackeraggio di Twitter

Il recente hack di Twitter ha sollevato molte domande sulla privacy degli utenti sulla piattaforma di microblogging. Se gli account di persone come Barack Obama e Joe Biden possono essere violati, allora è giusto porre domande sulla privacy e la sicurezza degli utenti non verificati sulla piattaforma.

Gli hacker hanno anche scaricato i dati di otto utenti durante l’hacking, ma il gigante dei social media ha rivelato che quegli account appartenevano a utenti non verificati. Gli hacker sembrano riciclare i fondi richiesti dall’hacker spostandoli su piattaforme peer-to-peer e di gioco d’azzardo. Il Federal Bureau of Investigation sta attualmente indagando sull’hack di alto profilo.